fbpx

Benvenuta Primavera

I mandorli in fiore in Puglia fissano l’inizio della Primavera, sono uno spettacolo della natura e colorano le nostre terre di un bianco candido o di varie sfumature di rosa. Basta fare una passeggiata in periferia o guidare tra le contrade dei nostri paesi per poterli ammirare in tutta la loro esemplare bellezza e lasciarsi … Leggi tutto

Natale in Puglia: cosa fare e luoghi da visitare

Vivi il Natale in Puglia: cosa fare e luoghi da visitare

Il Natale è alle porte, e tra un regalo e l’altro, una decorazione ed un’altra, le città pugliesi della Valle D’Itria sono tirare a lustro per celebrare le Festività. Ecco come è il Natale in Puglia. A vestirsi a festa in grande stile anche quest’anno ci pensa Locorotondo che ha inaugurato a metà Novembre l’accensione delle luminarie e degli addobbi natalizi, che … Leggi tutto

Foliage in Puglia: i luoghi più spettacolari in cui ammirarlo

Foliage in Puglia: i luoghi più spettacolari in cui ammirarlo

Al termine dell’estate le temperature si attenuano e i colori vividi e limpidi lasciano spazio alle calde sfumature autunnali, dove il giallo/arancio delle foglie, il rosso della terra e il marrone dei tronchi si mescolano per andare incontro al lento declino verso il periodo invernale. Il foliage è un fenomeno del tutto naturale, che segue … Leggi tutto

Puglia in autunno: cosa fare e cosa visitare

Puglia in autunno: cosa fare e cosa visitare

Se avete in programma di trascorrere le vostre vacanze in Puglia in autunno, ma non avete ancora chiaro dove andare e cosa vedere, oggi vi proponiamo alcune delle cose più belle da fare in Puglia a settembre e ottobre. L’autunno è certamente uno dei periodi migliori da dedicare alle visite guidate e alla scoperta del … Leggi tutto

Puglia on the road: cosa fare e vedere in 7 giorni

Trulli e cose da vedere in Puglia in 7 giorni

Volete vedere la Puglia in 7 giorni?

Qui troverete un itinerario completo che vi permetterà di visitarla in lungo e in largo per scoprirne la vera essenza.

 

Mettete in valigia occhiali da sole, crema solare, scarpe comode e soprattutto tanta voglia di conoscere una terra meravigliosamente ricca di storia, arte, mare e cultura.

Ci troviamo nel cosiddetto “Tacco d’Italia”, che con i suoi 400 km di lunghezza e 850 km di costa tra Mar Adriatico e Mar Ionio, è suddiviso in ben 3 sub-regioni diverse tra loro, ma tutte straordinariamente affascinanti: il Gargano, la Puglia Centrale e il Salento.

 

Cominciando il tour on the road dal Nord della Puglia, potrete fare una prima tappa a Peschici, il cui caratteristico centro storico è abbarbicato sul mare, per proseguire per Vieste lungo la litoranea ammirando alte falesie bianche, baie solitarie e antichi trabucchi.

Imperdibile una sosta anche a Vieste con il suo dedalo di viuzze dal fascino mediterraneo. E poi le sue ampie spiagge dorate, il faraglione del Pizzomunno e le numerose grotte marine, meglio raggiungibili con un tour in barca, per godervi il Gargano da un’altra prospettiva.

 

Il secondo giorno di viaggio può essere dedicato a una full immersion nella natura oppure nella spiritualità, a seconda dei gusti.

Chi ama le passeggiate nel verde sarà tentato dall’esplorare diversi percorsi di trekking nel Parco Nazionale del Gargano all’interno della Foresta Umbra, per respirare a pieni polmoni un ambiente del tutto naturale. Se invece preferite i luoghi di culto, nell’entroterra del Gargano troverete la Chiesa di Santa Maria delle Grazie a San Giovanni Rotondo, nel cui convento fu ospitato San Pio da Pietralcina, e ancora Monte Sant’Angelo, divenuta Patrimonio Unesco e nota per il Santuario dell’Arcangelo Michele.

 

Il terzo giorno l’itinerario continua scendendo verso la Puglia Centrale dove potrete riservare qualche giorno alla scoperta della Valle d’Itria, un incantevole territorio tra distese di ulivi e vigneti, trulli e colline.

Capitale della Valle d’Itria è senza dubbio Alberobello, patria per eccellenza dei trulli, costruzioni coniche in pietra calcarea ormai famose in tutto il mondo. Lasciatevi conquistare dal magico paesaggio dei suoi rioni monumentali e provate l’esperienza di dormire in un trullo, un must da provare una volta nella vita.
Suggestivi sono anche i paesi di Locorotondo e Cisternino, eletti tra i Borghi più belli d’Italia con le loro tipiche casette dipinte a calce, Ostuni la città bianca con un’avvincente panoramica sulla Piana degli Ulivi Monumentali, e ancora Martina Franca, splendida cittadina d’arte barocca che conserva interessanti monumenti tra i vicoli della zona antica.

In Valle d’Itria le tradizioni hanno tuttora forti radici e i sapori sanno essere genuini, perciò non perdete l’occasione di partecipare a un tour in una cantina locale per camminare in una vigna e degustare gli eccellenti vini DOC prodotti nell’area. Oppure potrete visitare un’antica masseria e vedere come nascono i formaggi pugliesi, dall’allevamento alla produzione casearia.

 

Se volete trascorrere una giornata in una località marina, potrete spostarvi in poco tempo verso Polignano a Mare e Monopoli, rinomate destinazioni balneari del Sud-barese.

Polignano regala bellissimi scorci dall’alto della sua scogliera a picco sul mare e il suo litorale roccioso impreziosito da grotte marine è visibile con un rilassante tour in barca.

Monopoli è una pittoresca città adagiata sul Mar Adriatico che offre un centro storico di tutto rispetto, con chiesette, palazzi e una vivace vita notturna. Non mancano calette, scogli, spiagge sabbiose e lidi attrezzati, soprattutto in direzione Sud.

 

Gli ultimi due giorni di vacanza sono destinati al Salento, la parte più pianeggiante della Puglia.

Lecce, soprannominata la “Firenze del Sud”, è un magnifico capoluogo dove l’arte regna sovrana tra le importanti chiese e i sontuosi edifici in pietra leccese decorati in arte barocca.

Il Salento on the road si rivela percorrendo sia la costa adriatica che quella ionica, attraverso mete turistiche come Torre dell’Orso, Otranto, stupendo villaggio marinaro che merita una fermata, Santa Cesarea Terme, Santa Maria di Leuca, estrema punta della penisola italiana.
Risalendo il versante ionico sarete continuamente invogliati a fare pause sulla battigia e a tuffarvi nelle acque cristalline, da Marina di Pescoluse, passando per Gallipoli, Porto Selvaggio fino a Porto Cesareo.

 

Un viaggio on the road in Puglia vi lascerà emozioni autentiche come il folclore di questa regione e ricordi colorati come le sfumature degli scenari mozzafiato che avrete incontrato.

I 5 simboli che rappresentano la Puglia

Visitare la Puglia: posti da vedere e cose da sapere

Cosa vi viene in mente quando pensate alla Puglia? Scopri i 5 simboli che la rappresentano. Quando si torna da un viaggio, ognuno di noi porta con sé i ricordi della vacanza appena trascorsa: emozioni, profumi, panorami, incontri, sono frutto di un bagaglio personale che resterà impresso nella nostra memoria. Ogni luogo visitato verrà rievocato … Leggi tutto

Riaprono i musei… quali visitare?

Migliori musei da visitare in Italia

I musei più amati d’Italia

L’Italia, si sa, è uno tra i più bei paesi al mondo e di arte, natura e storia non ha niente da invidiare a nessuno. Basti pensare che in Italia si possono contare 55 siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, pari solo alla gigantesca Cina, mentre oltralpe i cugini francesi si fermano a 45, la Spagna a 48 e la Germania ne include 46.

L’eccellente patrimonio artistico del nostro Bel Paese merita, senza alcuna ombra di dubbio, una tale considerazione e offre località meravigliose da conoscere, da visitare, da scoprire.

A tutela dei tesori e delle bellezze nostrane, i musei si pongono come spazi dedicati alla raccolta e alla conservazione di beni culturali al fine di promuoverne la conoscenza anche ad un pubblico più vasto. La parola “museo”, difatti, deriva dalla parola greca “mouseion”, che significa luogo sacro alle Muse, in riferimento alle nove Dee greche, figlie di Zeus, protettrici delle arti e delle scienze.

 

Da metà gennaio 2021 nella maggior parte delle regioni identificate dall’ultimo DPCM come zona gialla, i musei possono finalmente riaprire i battenti e accogliere nuovamente gli ospiti, in totale sicurezza. Di musei da visitare in tutta Italia c’è solo l’imbarazzo della scelta, ma oggi vediamo quali sono i musei italiani considerati più belli e interessanti.

 

Nei primi posti delle classifiche degli ultimi anni, il museo più visitato in Italia risulta il Parco Colosseo a Roma, che con più di 7 milioni di ingressi all’anno sembra essere uno dei più famosi nel mondo. Il Parco archeologico del Colosseo racchiude diverse aree e monumenti come l’Anfiteatro Flavio, la Domus Area, il Foro Romano e Palatino. Si tratta di un vero e proprio museo a cielo aperto, a dir poco sorprendente e straordinario, se si tiene conto che le origini risalgono al V-VII secolo a.C. circa.

Sempre a Roma, in Città del Vaticano, si trovano i Musei Vaticani, all’interno dei quali si custodiscono opere d’arte di inestimabile valore firmate Giotto, Leonardo, Raffaello, Caravaggio, solo per citarne alcuni. Un’attrazione di grande interesse è certamente la Cappella Sistina, un capolavoro di pittura italiana in cui Michelangelo Buonarroti rappresenta il Giudizio Universale mettendo in risalto, in modo esemplare ed emozionante, la maestosità di Dio.

 

Tra i siti più popolari, con circa 4 milioni di presenze, incontriamo gli Scavi archeologici di Pompei, dove nella metà del 1700 una parte della città, con ville romane, templi e necropoli furono riportate alla luce. Pompei fu completamente investita da una fitta coltre di ceneri e lapilli dopo l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. che la seppellì per un lunghissimo periodo fino al 18° secolo; da allora in poi le ricerche continuarono più o meno regolarmente regalando scoperte preziose, che ancora oggi ci lasciano senza parole.

E’ recente il rinvenimento a Pompei di un “termopolio”, una sorta di tavola calda/bar, il cui bancone per servire vivande calde e fredde è stato ritrovato quasi intatto e ancora affrescato.

A Firenze, culla del Rinascimento, meta imperdibile è la Galleria degli Uffizi, che ospita magnifiche collezioni di statue e dipinti appartenenti perlopiù alla famiglia dei Medici.

Immersi nelle incantevoli sale della Galleria, potrete ammirare i migliori lavori di artisti del calibro di Botticelli, Cimabue, Piero della Francesca, Tiziano, a pochi passi dal Lungarno e da Ponte Vecchio.

Anche Torino vanta uno dei musei più apprezzati in Italia e in Europa e parliamo del Museo Egizio, il più antico a livello mondiale dedicato alla cultura egizia.

L’esposizione museale comprende statue, sarcofaghi, templi ricostruiti, stele, tombe, mummie, corredi funerari, gioielli, papiri, per un totale di circa 40000 reperti.

 

Quali sono i tuoi musei preferiti? E quali di questi ti piacerebbe visitare?